25 prove che la terra non è una palla rotante – Eric Dubay

1) L’orizzonte appare sempre perfettamente piatto per 360 gradi attorno all’osservatore, a prescindere dall’altitudine. Tutti i filmati fatti da palloni amatoriali, razzi, aerei e droni mostrano un orizzonte completamente piatto ad oltre 32 km d’altezza. Solo la NASA e altre “agenzie spaziali” governative mostrano una curvatura nei loro video e nelle loro immagini CGI ( Immagini Generate al Computer ).

2) L’orizzonte si pone sempre al livello dell’occhio dell’osservatore acquistando altezza, per cui non è mai necessario guardare in basso per vederlo. Se la terra fosse di fatto un globo, non importa quanto grande, mentre si sale l’orizzonte dovrebbe restare fisso al di sotto, e l’osservatore dovrebbe inclinarsi sempre più verso il basso per poterlo vedere.

3) La fisica naturale dell’acqua è quella di raggiungere e mantenere il proprio livello. Se la terra fosse una sfera gigante inclinata, che gira e rigira nello spazio infinito, delle superfici consistenti d’acqua con un livello invariato non esisterebbero. Ma da che la terra è di fatto una superficie pianeggiante questa proprietà fisica fondamentale dei fluidi che raggiungono e permangono ad un certo livello corrisponde all’esperienza e al buon senso.

La fisica naturale dell'acqua Eric Dubay

15) Se la terra fosse davvero una sfera con una circonferenza di 40’075 km, i piloti d’aereo dovrebbero costantemente correggere la loro altitudine verso il basso per non volare via dritti nello “spazio esterno”; un pilota che volesse semplicemente mantenere la sua altitudine alla tipica velocità di crociera di 805 km/h, dovrebbe costantemente abbassare il muso per scendere di 846 m ( 2777 piedi ) ogni minuto! Altrimenti, senza compensazione, in un’ora il pilota si troverebbe 50,7 km ( 31,5 miglia ) più in alto del previsto.

16) L’esperimento noto come “Airy’s Failure” ( il fallimento di Airy ) provò che le stelle si muovono in relazione a una terra stazionaria e non viceversa. Riempiendo un telescopio d’acqua per rallentare la velocità della luce al suo interno, e calcolando l’inclinazione necessaria per ricevere la luce stellare nel tubo in maniera diretta, Airy fallì nel provare la teoria eliocentrica dato che la luce delle stelle arrivava già nell’angolatura corretta senza bisogno di modifiche, e quindi provava invece corretto il modello geocentrico.

17) Nel “Paradosso di Olber” si afferma che se esistessero davvero bilioni di stelle come il Sole, il cielo notturno sarebbe completamente pieno di luce. Come disse E.A. Poe, “se le successioni di stelle non avessero fine, allora lo sfondo del cielo presenterebbe una luminosità uniforme, da che non potrebbe assolutamente esistere alcun punto, di tutto lo sfondo, in cui non vi fosse una stella.” Di fatto il “Paradosso di Olber” non è più un paradosso di quanto l’esperimento di Airy fu un fallimento. Entrambi sono infatti eccellenti confutazioni della palla rotante del modello eliocentrico.

18) Con l’esperimento di Michelson-Morley e di Sagnac si cercarono di misurare le variazioni nella velocità della luce dovute al presunto moto della terra nello spazio. Dopo averle misurate in ogni possibile direzione differente in svariati luoghi non si trovarono tracce di alcuna modificazione significativa di sorta, il che comprovò nuovamente il modello geocentrico stazionario.

19) Tycho Brahe è famoso per aver contestato la teoria eliocentrica dicendo che se la terra girasse attorno al sole il cambiamento nelle relative posizioni delle stelle dopo 6 mesi di moto orbitale non potrebbe passare inosservato. Egli dedusse che le stelle dovrebbero sembrare separarsi quando ci avviciniamo e avvicinarsi quando ci allontaniamo. In realtà comunque, dopo 306 milioni di km ( 190,000,000 miglia ) di presunta orbita attorno al sole non un singolo pollice della parallasse dovrebbe risultare invariato tra le stelle, il che prova che non ci muoviamo affatto.

43) Se la terra fosse una palla, diversi voli nell’emisfero sud seguirebbero il percorso più rapido e più diretto sopra il continente antartico, come quelli da Santiago del Cile a Sydney in Australia. Invece di scegliere la rotta più breve e più veloce in linea retta sull’Antartide, tutti questi voli fanno invece ogni tipo di deviazione giustificate con il fatto che le temperature sarebbero troppo basse perché un aereo possa volare! Considerando il fatto che esistono svariati voli per/da/sopra l’Antartide, e che la NASA afferma di possedere una tecnologia che permette loro di volare a temperature decisamente più basse – e anche molto più alte – di tutte quelle registrate sulla terra, una tale scusa non è chiaramente altro che una scusa e questi voli non si compiono soltanto perché sono impossibili.

44) Se la terra fosse una palla, e l’Antartico fosse troppo freddo per volarci sopra, l’unico modo logico di volare da Sydney a Santiago sarebbe di seguire una linea retta sopra il Pacifico rimanendo nell’emisfero sud per tutto il tragitto. Il rifornimento si potrebbe fare in Nuova Zelanda o un’altra destinazione nell’emisfero sud lungo il percorso se assolutamente necessario. Nella realtà dei fatti, tuttavia, i voli Santiago-Sydney fanno tappa a Los Angeles (LAX) e altri aeroporti nordamericani prima di tornare di nuovo nell’emisfero sud. Queste deviazioni contorte non hanno alcun senso sul globo ma sono perfettamente spiegabili e formano linee praticamente dritte sulle mappe della terra piana.

45) Su una terra-palla un volo da Johannesburg in Sudafrica a Perth in Australia dovrebbe essere una linea retta sopra l’Oceano Indiano con una tappa di rifornimento conveniente alle Mauritius o in Madagascar. Nei fatti, tuttavia, la maggioranza dei voli J-P curiosamente fanno tappa a Dubai, Hong Kong o in Malesia, che non hanno senso sulla palla, ma sono perfettamente comprensibili sulla mappa della terra piatta.

115) Le preesistenti leggi della densità e del galleggiamento spiegavano perfettamente la fisica degli oggetti in caduta molto tempo prima che il frammassone nominato “Sir” Isaac Newton donasse la sua teoria della “gravità” al mondo. È un fatto certo che gli oggetti posti in un fluido più denso salgono verso l’alto mentre gli oggetti in un fluido meno denso affondano. Per adattarlo al modello eliocentrico che non ha sopra né sotto, Newton affermò invece che gli oggetti sono attratti dalle grandi masse e cadono verso il centro. Tuttavia, non un singolo esperimento nella storia ha mai dimostrato che un oggetto abbastanza grande fosse in grado – in virtù della sua sola massa – di attrarre altre masse minori, come Newton affermò che la “gravità” facesse con la terra, il sole, la luna, le stelle e i pianeti.

116) Inoltre non un singolo esperimento nella storia ha mai dimostrato che un oggetto possa – in virtù della sua sola massa – causare una massa minore di orbitare attorno a sé. La magica teoria della gravità consentirebbe che gli oceani, gli edifici e la gente siano costantemente appiccicati al fondo di una palla rotante e simultaneamente che oggetti come la luna e i satelliti rimangano agganciati in perenni orbite circolari attorno alla terra. Se questo fosse vero allora la gente dovrebbe essere in grado di saltare e iniziare a orbitare in circoli attorno alla terra, e la luna dovrebbe da molto tempo essere stata risucchiata dalla terra. Nessuna di queste teorie è mai stata verificata sperimentalmente e i loro presunti esiti si escludono a vicenda.

125) Un’altra prova che il sole non è distante milioni di miglia si ottiene tracciando l’angolazione dei raggi solari rispetto alla fonte di luce sopra le nubi. Esistono migliaia di fotografie che dimostrano come la luce solare è irradiata attraverso le nuvole con angolazioni convergenti. L’area di convergenza è ovviamente il sole e chiaramente NON è a milioni di miglia di distanza, ma relativamente prossima alla terra, proprio sopra le nubi.

135) Non soltanto la luna è chiaramente auto-luminescente e brilla di una sua propria luce, ma è anche perlopiù trasparente. Quando la luna calante o crescente è visibile durante il giorno è possibile vedere il cielo azzurro direttamente attraverso la luna. E in una notte tersa, durante un ciclo calante o crescente, è addirittura possibile vedere stelle e “pianeti” attraverso la superficie lunare! La Royal Astronomical Society ha registrati diversi simili episodi durante la sua storia, i quali si oppongono al modello eliocentrico.

139) La scomparsa dello scafo delle navi non è soltanto spiegata dalla legge della prospettiva su una superficie pianeggiante ed è inconfutabilmente comprovata con l’aiuto di un telescopio. Se guardiamo una nave allontanarsi verso l’orizzonte ad occhio nudo finché lo scafo non è completamente scomparso alla vista oltre la presunta “curvatura della terra“, guardando con un telescopio vedremo l’intera nave riapparire immediatamente, scafo e tutto il resto, il che prova che la sua scomparsa era causata dalla legge della prospettiva e non da un muro di acque curve! Questo prova anche che l’orizzonte è semplicemente la linea di fuga della prospettiva dal nostro punto di vista e NON la supposta “curvatura” terrestre.

163) La NASA e altre agenzie spaziali sono state sbugiardate varie volte dalle bolle d’aria che si formano e risalgono nei loro filmati ripresi nello “spazio esterno”. Gli astronauti sono stati anche visti usare attrezzatura spazio/subacquea scalciando per muoversi, e l’astronauta Luca Parmitano è addirittura quasi annegato quando l’acqua ha iniziato a riempire il suo casco mentre compiva una presunta “passeggiata nello spazio“. È noto al pubblico che gli astronauti vengono addestrati per le loro “space-walks” in strutture subacquee come il “Neutral Buoyancy Lab” della NASA, ma quello che risulta evidente dalle loro “bolle spaziali” e altre cantonate è che tutte le riprese ufficiali delle “passeggiate nello spazio” sono fasulle e sono state riprese sott’acqua.

Passeggiate nello spazio falsificate in delle piscine

164) L’analisi di molti video fatti all’interno della “International Space Station” hanno dimostrato l’uso di trucchi cinematografici come i “green-screens”, imbragature e anche permanenti selvagge dei capelli per ottenere un effetto del tipo “gravità zero“. I video degli astronauti che sembrano galleggiare nell’ambiente senza gravità della “stazione spaziale” sono indistinguibili da quelli ripresi sui “vomit comet” o aeroplani a gravità zero. Compiendo manovre paraboliche questi effetti di galleggiamento a gravità zero possono essere ottenuti ripetutamente e poi montati assieme in video. Per le riprese più lunghe senza tagli la NASA è stata scoperta a utilizzare semplici cavi ed effetti di chroma key.

165) La NASA afferma che si possa osservare la International Space Station passare sopra di noi per provarne l’esistenza, ma l’analisi della “ISS” ripresa zoomando con le videocamere prova che è una qualche sorta di drone/ologramma, e non una base orbitante fisica. Come è possibile vedere nel mio documentario “ISS Hoax” zoomando verso la “ISS” essa cambia in modo impossibile di forma e colore, mostrando un effetto arcobaleno prismatico fino a che non è messa a fuoco, proprio come quando si accendevano e spegnevano i vecchi televisori.

172) Se restiamo ad osservare una qualunque nuvola in cielo per diversi minuti, vedremo accadere due cose: la nuvola si sposterà, e cambierà gradualmente di forma. Nei video ufficiali NASA della palla terrestre rotante, come il time-lapse della “Galileo”, tuttavia, le nuvole mostrate per oltre 24 ore di tempo non si muovono e non cambiano minimamente forma! Questo è assolutamente impossibile, ulteriore prova che la NASA produce video generati al computer, e che la nostra Terra non è una palla rotante.

173) La NASA ha pubblicato diverse presunte foto della palla-terra che mostrano svariati duplicati esatti dei corpi nuvolosi! Le probabilità che esistano due o tre nubi della medesima forma nella stessa immagine sono pari a quelle del trovare due o tre persone con le stesse identiche impronte digitali. Di fatto questa è una valida prova del fatto che le nuvole sono state copiate e incollate in un software grafico e che tali immagini della terra a forma di palla sono dei falsi.

174) Gli artisti grafici della NASA hanno aggiunto cose come facce, dragoni, e anche la parola “SEX” nei corpi nuvolosi all’interno delle loro varie immagini della palla-terra. Le recenti foto di Plutone del 2015 mostrano addirittura chiaramente un’immagine del “Pluto” della Disney sullo sfondo. Una simile spudorata frode non viene notata dalle masse ipnotizzate, ma fornisce un’ulteriore prova dell’illegittimità della NASA e del mito delle loro palle planetarie rotanti.

175) Analisti fotografici professionisti hanno scrutinate diverse immagini della NASA della palla-terra trovando prove inconfutabili di manipolazioni digitali. Ad esempio, le presunte foto della terra riprese dalla luna sono state provate essere copiate e incollate, come dimostrano i contorni rettangolari che appaiono sullo sfondo nero attorno alla “terra” modificando la luminosità e il contrasto. Se realmente fossero stati sulla luna e la terra fosse veramente una palla, non ci sarebbe alcun bisogno di falsificare le immagini.

176) Quando le immagini della palla-terra della NASA vengono confrontate fra di loro la colorazione di terre e mari e le dimensioni relative dei continenti sono puntualmente tanto diverse da provare oltre ogni ragionevole dubbio che queste immagini sono dei falsi.

Immagini falsificate CGI della terra fornite dalla NASA

177) Nel documentario “A Funny Thing Happened on the Way to the Moon“, è possibile vedere il filmato ufficiale della NASA che mostra gli astronauti dell’Apollo 11 Buzz Aldrin, Neil Armstrong e Michael Collins che per circa un’ora usano “diapositive” e trucchi ottici per produrre le false riprese della terra rotonda! Essi comunicano con il centro di controllo a Houston riguardo la messa in scena delle riprese, e qualcuno ripetutamente dice loro come posizionare la cinepresa per ottenere l’effetto desiderato. Dapprima essi oscurano accuratamente tutti gli oblò tranne quello circolare che si affaccia verso il basso, sul quale hanno puntato la telecamera a qualche piede di distanza. Questo crea l’illusione di una terra a forma di palla circondata dall’oscurità dello spazio, mentre in realtà è soltanto un finestrino rotondo nella loro cabina buia. Neil Armstrong a questo punto dice di essere a 208’570 km dalla terra, a metà strada verso la luna, ma quando il trucco con la cinepresa è terminato lo spettatore può vedere da sé che gli “astro-nots” non erano a più di 39 km sopra la superficie terrestre, probabilmente in volo su un aereo ad alta quota.

Fonte: 200 prove che la terra non è una palla rotante – Eric Dubay

La terra piatta è la verità più importante – Eric Dubay

Ottimo video con sottotitoli in italiano dell’intervista su veritasradio di Eric Dubay su temi come la terra piatta, la teoria evolutiva, la truffa dei dinosauri, gli alieni e altre cospirazioni.

La terra piatta è la verità più importante – Eric Dubay

Eric Dubay - Terra Piatta ( Flat Earth )La parola segretezza suona ripugnante in una società libera ed aperta e noi ci siamo intrinsecamente e storicamente sempre opposti alle società segrete, ai giuramenti segreti e alle procedure segrete.

Le domande di cui hai sempre voluto conoscere la risposta, le risposte che non ti sono mai state date, il luogo dove ricercare la verità, benvenuti a Veritas.

Mal: Un saluto a tutti ovunque vi troviate nel mondo, eccoci qui nel procinto di iniziare un’altra edizione Veritas su veritasradio.com

Sono Mal Fabregas, il vostro conduttore radiofonico e vi ringrazio sinceramente per seguire il mio programma anche questa volta, se è la prima volta che lo seguite o la vostra ricerca della verità vi ha fatto capitare qui, vi do il benvenuto e se volete ascoltare due intere notti di interviste sapete ora cosa fare, visitate veritasradio.com e iscrivetevi. Voi siete ciò che ci tiene in vita. Riceverete i dati di accesso immediatamente e sarete in grado di ascoltare centinaia di ore di verità. E se volete migliorare la qualità della vostra vita come ho migliorato io la mia, visitate sanitasradio.com e date un occhiata lì su cosa abbiamo da offrire. Due programmi radiofonici pieni di informazioni e, se si desidera entrare in contatto con me, o si vuole diventare ospiti nello show, avete dei suggerimenti o volete lasciarci un feedback, mi fa sempre piacere. Cliccate sul pulsante contatto del nostro sito.

Vorrei iniziare questa intervista affermando che non ho alcun attaccamento con i sostenitori della terra piatta, né ho alcun legame con i sostenitori della teoria della terra sferica o sferoidale schiacciata. Sarei sorpreso di scoprire che la terra su cui viviamo sia di una qualsiasi di queste forme. Ma quello che mi sorprende e insospettisce ancora di più sono quelle persone che continuano ad attaccare coloro che semplicemente pongono domande.

Recentemente ho partecipato a una conferenza in cui venivano trattati dei temi per gente che pensa con la propria testa ma quando si tratta di discutere l’argomento terra piatta la risposta è sempre stata un no no. Guarda non posso dire che biasimo la gente per il fatto di pensare che questo sia l’argomento più assurdo che ci si possa immaginare ma mi rivolgo alle persone di “larga veduta” in tutto il mondo che discutono le cospirazioni sugli alieni, gli UFO, i rettiliani, i Bigfoot e tutto il resto, perché continuate a dire alla gente di smetterla di occuparsi di questi temi?

Quelli tra di voi che studiano le piramidi e le antiche civilizzazioni e che le venerate, e fate bene ad ammirarli, queste civilizzazioni credevano appunto che la terra fosse piatta. Perché continuate a studiare le loro conquiste in vari campi, se il concetto – in cui credevano – della terra piatta vi sembra così assurdo? E quelli tra di voi che continuano a scrivermi dicendo che gli antichi in realtà sapevano che la terra fosse una sfera. Come facevano a saperlo? Solo perché vedete delle sfere sopra di voi, non è di sicuro una prova che anche voi vi troviate su una sfera, si può benissimo giocare a biliardo su una superficie pianeggiante o basket su un campo da basket piatto. In ogni caso, sto divagando.

Oggi l’ospite speciale è un veterano di questo programma e quindi non ha bisogno di una presentazione formale. Direttamente da Bangkok, Thailandia, ho il piacere di dare il benvenuto a Eric Dubay.

Ciao Eric e ben tornato a Veritas.

Eric Dubay: Ciao Mal è bello partecipare di nuovo al tuo show.

Mal: Sempre… è sempre un piacere averti qui con me e sono contento che stiamo ancora discutendo questi temi dopo un anno. Molta gente che conosco ha smesso di parlare della terra piatta semplicemente perché non potevano sostenere e sopportare gli attacchi che continuavano a subire da parte di persone provenienti da tutto il mondo, ma devo anche dire, che alcune delle persone più intelligenti che conosco ne discutono a riguardo in privato. Perché pensi che agiscano in questo modo?

Eric Dubay: Beh, come ho detto molta gente non vuole toccare questo argomento, specialmente quelli che supportano le teorie di cospirazioni sugli alieni, gli UFO, i Bigfoot e tutto il resto dei complotti indimostrabili. Mentre la terra piatta è una “cospirazione” facilmente provabile con fatti che rende tutte le altre teorie impossibili: gli alieni, che la terra è una sfera rotante, l’evoluzione, i dinosauri e tutta una serie di altre cose che cominciano a non avere più senso se si viene a conoscenza della verità sulla terra piatta.

Quindi questo è il motivo per cui molti “ricercatori della verità” non vogliono accettare e ricercare questa teoria, perché è contraria e annulla il loro paradigma. Persone come David Icke con i suoi rettiliani sulla Luna Cava per esempio, non è possibile che esistano visto che la luna è una luce traslucida, un disco immateriale su cui non si può atterrare. O Michael Tsarion, con la sua teoria dei progenitori di Atlantide alieni provenienti dallo spazio. O qualsiasi altra cosa. Tutti questi presunti ricercatori della verità i quali teorie e miti sono fondati sugli alieni che vivono su sfere rotanti che si trovano in un universo infinito con un infinità di galassie e tutte queste potenziali razze aliene che si suppone possano esistere la fuori, molte delle loro ricerche perdono completamente di credibilità se la verità sulla terra piatta salta fuori. Quindi c’è molta ostilità verso questa teoria sia da parte della scienza e dei media ufficiali a cui è stato insegnato che la teoria della terra piatta è qualcosa di ridicolo e che va ridicolizzato, che da parte dei ricercatori delle teorie alternative la cui narrativa perde completamente di credibilità se la verità sulla terra piatta viene a galla. Quindi sta all’informazione alternativa alternativa di diffondere la verità.

Mal: Informazione alternativa, alternativa, alternativa e alternativa immagino, ci sono probabilmente quattro o cinque strati. Ma un altra cosa, non che mi dia fastidio ma succede spesso, molte persone che mi scrivono dicendomi, “Mal stai solo sprecando le tue energie, ci sono tante altre cose importanti che dovremmo discutere”. Lo stiamo facendo abbiamo avuto Eric l’anno scorso come anche altra gente, fra pochi giorni avremmo un intervista con Jeffrey Grupp, e queste sono persone che abbiamo intervistato già in precedenza e che penso abbiano molto da dire. Ma perché continuano a dire: “Abbiamo tanti altri problemi e temi da trattare, perché continui a focalizzare le tue attenzioni su questa distrazione?”

Eric Dubay: Beh, se non hanno studiato la cosa per niente posso immaginarmi il perché la pensino in quel modo, la pensavo anch’io così tempo fa, del tipo, è semplicemente la forma della terra, che importanza ha se ha una forma o un’altra. Quindi sì, se uno la pensa in quel modo di sicuro potrebbe sembrargli insignificante e una perdita di tempo, anche nel caso che fosse tutto vero.

Ma se si vede la cosa da un punto di vista meno superficiale si arriva alla conclusione che si tratta della menzogna più grave, e cioè di mentire sul dove siamo, il nostro scopo qui sulla terra, cosa è la terra sotto i nostri piedi, che cosa sono effettivamente le luci nel cielo, e se siamo stati ingannati riguardo a tutte queste cose, come anche riguardo al big bang, l’evoluzione e il modo in cui si suppone siamo arrivati qui, lo scopo che ci può essere o non essere in questa cosmologia nichilistica che ci viene presentata, diventa un problema dalle enormi proporzioni. Soprattutto quando si valutano le possibili conseguenze che una verità di questo calibro possa causare, una verità che è stata soppressa ormai da anni, la verità sulla terra piatta.

Se poi salta fuori che ogni governo, ogni università, ogni commentatore e ogni stazione televisiva stanno mentendo consapevolmente e censurando questa verità. Che cosa succederebbe nel caso venisse proposta una ristrutturazione della società e del sistema che si sa che deve avvenire e a cui i ricercatori della verità aspirano? È quello che potrebbe succedere, accadrà e deve accadere, se questa verità viene accettata, perché si tratta di una grande differenza.

È la verità ve lo posso garantire, se nessuno ha mai sentito parlare della teoria della terra piatta prima, vi invito a fare ricerche a riguardo. La terra è piatta, proprio come appare all’orizzonte, la terra è immobile, proprio come possiamo percepire, il cielo ci ruota attorno, proprio come si può notare osservandolo con i propri occhi e i propri sensi. Quello che possiamo percepire con i nostri sensi, è proprio quello che sta succedendo, ma siamo stati indottrinati falsamente. Ti hanno mostrato delle immagini generate al computer ( CGI ) di sfere attraverso un orizzonte curvato, ti hanno mostrato altre immagini ( CGI ) di sfere rotanti e di pianeti che si girano intorno come palle da biliardo in molte direzioni diverse e a diverse velocità allo stesso tempo. Ti hanno mostrato tutte queste cose in formato CGI ma in fin dei conti tu non le hai mai viste, i massoni ti hanno mentito e detto che loro le hanno viste. Ti hanno mentito e mostrato delle immagini e tu ci hai creduto. Questa non è scienza, in effetti la scienza dimostra che la terra è piatta e stazionaria e ci sono centinaia e centinaia di prove a riguardo come anche molti esperimenti che sono stati fatti e ripetuti nel corso della storia per centinaia di anni, ma non ti insegnano queste cose a scuola perché non vogliono che queste cose vengano insegnate a scuola. Ti mostrano un globo rotante al primo giorno e ti dicono che grazie alla gravità le masse di acqua, i palazzi e le persone rimangono attaccati alla superficie e lo ripetono fino a quando si inizia a crederci. I tuoi genitori ci credono, i tuoi nonni ci credevano, 500 anni fa la gente in generale ci credeva, hanno persino iniziato a cercare di convincere la gente nel credere in questa teoria senza successo già migliaia di anni fa fino a che Copernico nel 16esimo ebbe in fine successo e la gente iniziò a crederci e questa teoria iniziò a prendere forma.

Quindi il motivo per cui alcuni di questi pseudo ricercatori della verità o semplicemente quelli che supportano la versione ufficiale dei fatti non vogliono che questa verità venga a galla e che dicono che si tratta di una distrazione, è perché non si rendono conto della vasta portata delle implicazioni di una simile verità. Sarebbe come tenere un pallone sott’acqua, quando lo si lascia andare l’acqua schizzerebbe in ogni direzione in superficie ed è proprio quello che deve succedere.

Quindi questo è esattamente quello che sto cercando di fare.

Mal: Nel fare quello che faccio Eric posso dirti che sono costantemente sotto attacco come penso anche tu lo sia ma ecco un altro messaggio che ho ricevuto di recente da qualcuno che afferma di essere uno studioso di antiche civilizzazioni: “Gli antichi sapevano che la terra è rotonda.” Così, naturalmente, gli ho chiesto se poteva dimostrarmi che è vero. “Beh, lo sapevano perché potevano andare in cima alla piramide e osservare che più si avvicinavano alla cima della piramide e più potevano vedere lontano.”

Ma cosa ha a che fare tutto questo con la terra piatta o sferica, se è semplicemente prospettiva?

Eric Dubay: Esattamente. Neil deGrasse Tyson nel Anthony Cumia show ha affermato che se si sale in cima alla torre Burj Khalifa a Dubai, il sole tramonta due minuti più tardi che al piano terra, e che ciò dimostra che la terra è una sfera. Quello che dicono è che la terra è una sfera e che il sole scompare dietro alla curvatura della terra e se si guadagna altitudine andando in cima alla torre è possibile vedere il sole tramontare due minuti dopo. Ciò, secondo lui, prova che il sole scompare dietro alla “sfera”.

Se vi recate li e fate un filmato girandovi su voi stessi a 360 gradi, noterete che l’orizzonte è perfettamente piatto tutto intorno a voi, perfettamente ad alto livello ed è aumentato alzandosi in altitudine dalla base del grattacielo cosa possibile solo su una superficie pianeggiante. Se la terra fosse una sfera, non importa di quali dimensioni, l’orizzonte rimarrebbe dove si trova e si dovrebbe guardare verso il basso sempre di più per poterlo vedere e chiaramente si dovrebbe notare una curvatura. La ragione per cui si vede il tramonto un po’ più tardi da una posizione più elevata è semplicemente dovuta alla prospettiva su superfici pianeggianti e se si sale ancora di più si sarà in grado di vedere ancora più lontano. Non sembra che venga menzionato nulla di simile, e cioè che se si osserva da un altitudine maggiore si è in grado di vedere più lontano su una superficie pianeggiante, e questo è esattamente quello che succede. Quando si vede un tramonto in realtà il sole sta mantenendo la sua normale altitudine, a circa 4827 km ( 3000 miglia ) dalla superficie terrestre e sta circolando intorno al centro della terra piatta. Quindi osservandolo dalla propria posizione e per via della prospettiva sembra che stia calando man mano che si allontana. La stessa cosa si può notare osservando una fila di lampioni lungo una strada, più il lampione è lontano e più ci sembra piccolo e abbassarsi, mentre quello più vicino ci sembra più alto. O come l’immagine di un corridoio, per esempio, in cui si ha l’illusione che il pavimento salga fino al soffitto e che le due mura laterali convergano in un punto davanti a noi in mezzo al corridoio, formando una forma piramidale.

Un altra ragione del simbolo dell’occhio che vede tutto in cima alla piramide è secondo me perché è il modo in cui vediamo, a forma piramidale. Il sole che cala dietro l’orizzonte è semplicemente un elemento della prospettiva e quando scompare non scompare dietro la curvatura della terra ma dietro al punto visibile della prospettiva dal proprio punto di vista che è la linea dell’orizzonte e non la curvatura della terra come ci è stato insegnato.

Si può anche fare un ragionamento simile… se il limite del tuo punto di vista è causato dalla curvatura della terra e vedi una nave che scompare all’orizzonte, prova a guardare un punto a sinistra che si trova alla stessa distanza e poi – girandoti – fai la stessa cosa con la destra. Beh, puoi notare una curvatura? E pensare che è il doppio della distanza a cui dista la nave di fronte a te che pensavi fosse scomparsa oltre la curvatura. Si può avere una seconda conferma effettuando un altro test, prendete un binocolo e vedrete che quella nave che sembrava scomparsa oltre l’orizzonte a causa della curvatura della terra magicamente torna subito e totalmente visibile. E questo accade perché è semplicemente andata oltre la vostra prospettiva e usando la tecnologia la si può rendere di nuovo visibile come anche guadagnando altitudine salendo su di un grattacielo. Sì tratta solo e unicamente dell’elemento della prospettiva e i massoni hanno cercato di fregarci facendoci credere che è dovuto alla curvatura della superficie della loro sfera rotante.

Mal: Fu il 7 di dicembre del 1972 che fummo in grado di vedere il cosiddetto marmo blu ( Blue Marble ), l’immagine presa dal presunto Apollo 17, ma ho sempre avuto i miei dubbi su quella foto o più precisamente, per via del fatto che molte nuove foto vennero poi pubblicate. Queste foto sono totalmente diverse, gli Stati Uniti sembrano così grandi in un immagine rispetto ad un altra, l’Africa sembra molto piccola… ora, cosa sta succedendo, sono le placche tettoniche che si muovono di così tanto che quando si fanno delle “foto” poco tempo dopo vi è un così grande cambiamento o è per via del fatto che sono pure CGI ( immagini generate al computer )?

Eric Dubay: I cambiamenti tettonici sono la causa per cui le immagini CGI cambiano negli anni, questa è buona. È un buon argomento. Date un’occhiata a queste immagini provenienti dalla NASA, RSA e JAXA e tutte queste diverse agenzie spaziali. I cinesi, i giapponesi, alcune delle quali sono ancora peggio della NASA e potrete constatare che si tratta di dei falsi – CGI – creati con Photoshop. E quando le si confronta l’una con l’altra noterete queste impossibilità come il fatto che l’acqua sia sempre di diverse tonalità di blu ogni singola immagine, le dimensioni dei continenti varia da foto a foto una volta il Nord America occupa l’intera immagine e in un altra è una piccolissima porzione di terra nell’emisfero nord. Osservando le animazioni noterai che le nuvole non si muovono mai e potrai anche notare la terra a forma di sfera girare con le stesse formazioni di nubi per 24 ore. Da un’occhiata a queste anomalie non solo nelle immagini della terra, ma anche nelle immagini della luna, perché non siamo mai stati sulla luna.

Immagini falsificate CGI della terra fornite dalla NASA

La truffa del viaggio sulla Luna della NASA è stata messa in atto principalmente per potere allontanarsi tanto quanto basta per poi girarsi e prendere una “foto” di questo globo rotante di cui ci stanno parlando da 450 anni così da potere dire, “ehi, avevamo ragione a riguardo”. In modo da mettere a tacere il dibattito molto acceso degli anni fine 800 portato avanti da Samuel Rowbotham e tutti gli altri sostenitori della teoria della terra piatta, che vennero quasi in un istante messi a tacere da queste cosiddette prove fotografiche in un’epoca in cui la maggior parte delle persone credeva che fossimo andati sulla luna, perché ne avevano sentito parlare alla radio. Al giorno d’oggi abbiamo i computer, abbiamo Photoshop, possiamo accorgerci di queste cose. È possibile visualizzare le anomalie nelle immagini originali della NASA semplicemente inserendole in Photoshop per esempio, e vedrai che molte delle immagini della Terra presumibilmente fatte dalla luna sono dei falsi. Si possono notare artefatti rettangolari intorno alla terra direttamente incorporati nell’immagine cosa che sta a dimostrare che l’immagine della terra è stata effettivamente copiata e incollata usando un programma per l’elaborazione di immagini. Altrimenti non ci sarebbe una macchia rettangolare nera intorno alla terra nello spazio. C’è anche l’immagine in cui si può vedere l’ombra di un soffitto sopra il Rover mentre decolla dalla luna perché è stato sollevato da una gru a ponte in uno studio televisivo.

Molte di queste truffe sono state esposte ed è risaputo tra noi che trattiamo le cospirazioni e siamo molto informati a riguardo, che a voi piace ridicolizzare e ridere a riguardo chiamandoci stupidi sostenitori della teoria della terra piatta ma questi sono fatti, non si può atterrare sulla luna perché non c’è niente su cui atterrare, è solo una luce e ve lo posso dimostrare in questo momento. Prova ad osservare la luna durante il pomeriggio potrai notare che in parti della luna si vedrà l’azzurro del cielo attraverso la parte della luna che non è illuminata dimostrando che non può essere una sfera solida su cui atterrare, ma che, come detto, è solo una luce e si può vedere attraverso di essa. C’è gente che ha fotografato delle stelle attraverso la luna, si può vedere l’azzurro del cielo attraverso la luna nel corso di ogni ciclo, si può vedere di persona che si tratta di una luce, una luce propria e non come ci dicono un riflesso della luce del sole. Si può dimostrare che si tratta di una luce diversa dalla luce del sole, la sua luce è fredda. Se si prende un termometro e lo si mette in ombra e un altro termometro lo si mette sotto il chiaro di luna, si potrà constatare che quello non esposto alla luce della luna misurerà una temperatura più fredda, è l’esatto opposto del sole. È come il Ying e Yang, se si ha presente il simbolismo Ying Yang dell’astrologia cinese, è il sole e la luna che girano intorno al centro della terra piatta. Il Ying Yang è ovunque in natura, fateci caso, il maschio e la femmina, inspirare e espirare, il bene e il male, il sopra e il sotto, ma loro – i massoni – ignorano queste cose facendo credere alla gente che è tutto relativo.

Dicono che non esiste il bene o il male, che sono tutti concetti relativi, come la relatività morale, dicono che non c’è nessun aspetto Sole/Luna o Ying/Yang perché il Sole è in realtà molto grande e molto lontano mentre la luna è molto piccola ma molto più vicina, e per via del nostro punto di vista difettoso ci sembra invece proprio come se fossero esattamente della stessa dimensione nel cielo. Ancora una volta i “maghi” massoni vi hanno mentito e si sono presi gioco di voi in modo che non crediate più ai vostri occhi, e quindi che osservando il sole e la luna arrivereste alla conclusione che sono ugualmente divini ma opposti bilanciati nel cielo e che ruotano sopra e intorno a noi per scandire il tempo come un orologio e un calendario celeste. Invece ci rifilano tutte queste assurdità su “palle da biliardo rotanti” che barcollano e girano sul proprio asse per cercare di spiegare con questa teoria tutte le cavolate che ci raccontano.

Tutto quello che abbiamo sentito a riguardo e che ci è stato insegnato circa che la terra è una sfera che gira su se stessa e che orbita in torno al sole che a sua volta orbita intorno al centro della galassia, che le navi spariscono dietro all’orizzonte eccetera, sono tutti miti che ci sono stati insegnati fin dalla scuola in modo da inculcare nella nostra mente l’idea che viviamo su una sfera rotante anche se non lo si può percepire e non ve n’è prova o evidenza sperimentale alcuna. Solo insegnanti che ne parlano, la NASA, i libri di testo e cose senza senso.

Mal: Sai, una altra cosa che mi sembra strana è quando vedo il Sole che cala o quando la luna si trova più vicina all’orizzonte. Se il sole dista veramente a 150 milioni di km di distanza perché sembra così grande quando lo si vede all’orizzonte, sembra essere delle stesse dimensioni della luna la maggior parte delle volte?

Eric Dubay: Esattamente, sembrano sempre essere quasi delle stesse dimensioni. Ci sono delle variazioni ma sono dovute a degli effetti atmosferici. Posso mostrarti un filmato di un tramonto del sole in un deserto dov’è molto secco e vedrai il sole rimpicciolirsi sempre di più fino a diventare molto minuscolo e scomparire all’orizzonte. E poi posso mostrarti un altro video in cui il tramonto avviene sopra l’oceano in un giorno molto umido in cui sembra veramente che diventi più grande per poi scomparire all’orizzonte come una grande sfera, e queste sono cose che molte persone avranno potuto osservare. Ma non importa il modo in cui scompare dietro all’orizzonte, se scompare sembrando di piccole dimensioni o si ingrandisce mentre sta calando, si sta semplicemente allontanando dalla propria prospettiva come spiegato in precedenza, non sta veramente calando nello stesso modo in cui i lampioni posti in fila non diventano più corti man mano che aumenta la distanza, è soltanto un elemento della prospettiva, ogni cosa opera in questo modo.

Mal: Chissà se chiamiamo i ferrovieri, i responsabili per la progettazione e la fabbricazione e chiediamo loro: “Tenete conto della curvatura della terra nei vostri progetti?” La risposta è no.

Erici Dubay: No, non lo fanno! Nella progettazione dei canali, tunnel, ferrovie e i ponti, non tengono conto del fattore curvatura della terra. I ponti, il Golden Gate e altri, ho sentito gente dire che sì, tennero conto della curvatura della terra con un rialzo di 5 centimetri. Questo è l’unico caso in cui ho sentito dire che hanno tenuto conto della curvatura della terra. Ma perfino il Canale Suez e tutti questi diversi canali – e autostrade – i quali addetti ai progetti ammettono che non tengono conto della curvatura e tutte queste citazioni nei libri sulla terra piatta per secoli scritti da agrimensori e ingegneri, attestano che è veramente così. E chiaramente l’affermazione che tennero conto della curvatura aggiungendo 5 cm è ridicola, visto che il ponte è cosi lungo che con una circonferenza di circa 40’000 km si dovrebbe tenere conto di molto di più, non mi ricordo adesso a memoria, ma sicuramente molto di più di 5 centimetri. Non sono neanche in grado di fare dei calcoli matematici giusti quando pretendono che ne hanno tenuto conto.

Mal: Se ruotiamo a 1668 km/h non dovrebbe la maggior parte dell’acqua dei nostri oceani trovarsi all’equatore?

Perché è invece il contrario, e cioè che la maggior parte della terra ferma si trova all’equatore, non dovrebbe trovarsi un’enorme massa di acqua lì?

Se prendi una palla da tennis bagnata e la fai ruotare su se stessa vi posso garantire che la maggior parte dell’acqua si sposta verso il centro, l’”equatore”.

Eric Dubay: Sì, la loro idea di una sfera rotante e il comportamento effettivo di altre situazioni simili non coincidono. Hanno cercato poi di fare credere che la terra sia di una forma sferoide schiacciata ai poli, per zittire gente con obbiezioni come la tua.

Mal: Mostrateci allora un immagine… una fotografia di uno sferoide schiacciato ai poli.

Uh, tutte le loro immagini sono delle sfere. Ma sorvoliamo su questo, e poi certamente quando si fa notare che si può osservare Polaris dall’emisfero sud e che l’emisfero sud è effettivamente più grande dell’emisfero settentrionale, dicono: “Eh… è uno sferoide schiacciato ai poli a forma di pera” sporgente sotto il polo, sotto l’equatore, sì, sì, è così. E ancora una volta, mostrami lo sferoide schiacciato ai poli a forma di pera. No, tutte le immagini della terra sono queste falsificazioni elaborate al computer ( CGI ) a forma di perfetta sfera e non degli sferoidi schiacciati ai poli né degli sferoidi a forma di pera ma continuano a raccontare queste cose per provare ad argomentarsi riguardo a tutti questi fatti che la gente mette in discussione. Questo è quello che si ottiene.

E, chiaramente, non solo su una sfera ruotante tutta la massa d’acqua si sposterebbe gradualmente verso il centro ma volerebbe via. Qualsiasi cosa che si trova su una superficie sferica, anche se non in rotazione, cadrebbe da questa superficie. Ma dicono che c’è questa forza magica chiamata gravità che permette a masse grandi in virtù della propria massa di creare una forza che attrae altre più piccole masse a se come un magnete. Sì ma non è un magnete, è tutto, dicono che tutte le masse posseggono questa forza. OK, puoi mostrarmi qualcosa che ha questo attributo ma che non è un magnete. No, non possono mostrarti una cosa sola che agisce in questo modo. Come scusa dicono che non c’è niente di abbastanza grande finché non si arriva al livello di corpi celesti come la luna, il sole, la terra e altri come i pianeti e che poi la massa è abbastanza grande per causare questa attrazione di cui stiamo parlando che è in grado di tenere l’acqua, le persone, gli edifici e tutto il resto attaccati alla superficie di questa sfera che gira su se stessa a 1668 km/h, ma non possono mostrarci nessun esempio pratico. Non sono in grado di provare che una qualsiasi altra massa in virtù della propria massa fa orbitare attorno a se o rimanere attaccati altri oggetti – anche piccolissimi – sulla propria superficie nel modo in cui dicono che la gravità causa le grandi masse di fare ad altre masse. Quindi, si può arrivare alla conclusione che la teoria della gravità non è altro che un’illusione, una teoria creata per fare credere alla gente che sia possibile che gli oceani possano essere curvi intorno a noi su una sfera ruotante, che sia possibile di trovarsi in Australia sottosopra senza accorgersene e di avere la sensazione di trovarsi a testa in su e di non cadere mai dalla sfera.

Questi sono tutti soltanto modi per fare smettere la gente di credere ai propri occhi. È una pseudo scienza creata per allontanare la gente dal sapere della scienza effettiva conosciuta per migliaia di anni che dice che le cose cadono per terra o vanno verso l’alto a causa della relativa densità. Tutto ciò non ha niente a che fare con la gravità se qualcosa è più denso va verso il basso se qualcosa è meno denso va verso l’alto. Nel caso di un pallone ad elio, perché la gravità non lo attira verso la terra? Per il semplice fatto che l’elio è più leggero dell’ossigeno, dell’azoto e gli altri elementi presenti nell’aria così naturalmente si muove verso l’alto. Ah, ma poi affermano che quando si tiene un sasso in mano e lo si lascia andare che è la gravità che lo fa cadere verso il basso. No, è la densità relativa, il sasso è più denso dell’aria e quindi cade verso il basso. Ti hanno insegnato una scienza stupida che dice che è la gravità a causare ciò, la grande G del simbolo massonico, che tutti questi massoni cercano di rifilarti. La gravità è il loro Dio, è quello il significato della loro G. La gravità ha creato il Big Bang, non Dio, la gravità. La gravità in un qualche modo ha fatto in modo che tutto esplodesse e si trasformasse in sfere ruotanti che si girano attorno, la gravità causa l’alta marea, la gravità permette a una persona di rimanere attaccata alla superficie ma le zanzare e gli insetti e tutto il resto possono sfuggire alla gravità tranquillamente, i palloni ad elio possono sfuggire alla gravità, pensateci, è proprio come dico, c’è veramente un su e un giù nella natura, le cose leggere salgono e le cose pesanti scendono. La gravità è solo una scienza truffaldina creata per far credere alla gente che ci troviamo su una sfera rotante.

Mal: L’anno scorso discutemmo brevemente la EPIC (Earth Polychromatic Imaging Camera), hai in mente quell’immagine di cui la NASA si vanta? Penso che le persone al potere abbiano bisogno di intellettuali, vogliono farli frequentare i loro istituti superiori e università per poi portarli ai loro sili. Quello che non vogliono è gente che la pensa con la propria testa, gente curiosa e che mette in dubbio quello che viene loro insegnato. Come quelle immagini di EPIC che mostrano la terra da 1,609 milioni di km di distanza e che confermano che si tratta di un’animazione creata con immagini satellitari effettive. Ma le domande e i dubbi sorgono spontanei se si fa caso che questa ridicola luna va avanti per ore ma che nessuna formazione di nuvole cambia di forma. Mi scuso ma veramente non posso credere che tutti quegli intellettuali critici non mettano in dubbio la cosa.

Eric Dubay: Assolutamente e non hanno dubbi neanche sull’esistenza di quella “connessione internet” di 1,609 milioni di km, la connessione Internet che ci permette di ricevere queste immagini. Dov’è il brevetto per questa tecnologia?

Mal: aahhaah

Eric Dubay: Perché… perché i fornitori di servizi Internet non usano questa tecnologia? La mia connessione si interrompe immediatamente se non vicino a un hotspot ma loro sono in grado di ricevere animazioni fantastiche della luna da 1,609 milioni di km di distanza. E tutte quelle scuse che usano… affermano che devono mettere assieme le immagini satellitari e che si, è veramente un’animazione e tutto il resto. È… è semplicemente come un bugiardo facente marcia indietro, lo sai no, quando i bugiardi tentano di ingannare e vengono colti in fragrante? “Sì mi hai scoperto”… non abbiamo una connessione di 1,609 milioni di km e si tratta chiaramente di dei cartoni animati di cattivo gusto. No, dicono: “Oh bene, sa, è la nostra formazione di immagini satellite ma vede il modo con cui abbiamo ricevuto la tecnologia da una connessione internet da 1,609 milioni di km siamo costretti a farlo in questo modo e sembra un’animazione, ci creda. Ahahha…

Mal: Usano semplicemente dei paroloni per sembrare intelligenti?

Eric Dubay: Sì.

Mal: Hanno la parlantina… e perfino, sai, se guido per 3-4 ore e arrivo nella zona desertica dove mi trovo ora in Messico, il mio cellulare non prende più il segnale per circa tre ore e pensare che ci troviamo nel 21esimo secolo in cui abbiamo delle sonde di esplorazione che si suppone lascino il nostro sistema solare e che trasmettono segnali quasi alla velocità della luce ma io mi trovo qui nel deserto e non ho il segnale. Ma a parte questo ti stavo raccontando che io e mia moglie abbiamo fatto una crociera un paio di giorni fa, e come ho menzionato prima, da casa mia posso vedere da 129 km di distanza la costa di Baja, Baja la California. Quindi sono andato dal capitano e gli ho chiesto di guardare attraverso il binocolo. “Ehi, capitano, può dirmi che cosa è che si può intravvedere solo adesso durante il pomeriggio e che si può vedere durante il giorno”. Il capitano mi risposto: “detto, certo, è la punta di Baja”. E ho detto, “veramente pensa che sia soltanto la punta, perché non da un occhiata con questo binocolo.” non poteva credere ai sui occhi. Ha visto dal fondo del fondo fino della superficie del mare completamente fino alla cima e mi ha guardato in modo incredulo, non poteva spiegarlo. Mi piace vedere le facce quando questa gente che, sai… i navigatori e così via ad un tratto vengono messi a confronto con qualcosa che non avevano idea fosse davanti ai propri occhi.

Eric Dubay: Assolutamente! È la stessa cosa come l’esempio della nave che scompare all’orizzonte ma che può venire resa visibile di nuovo come questi paesaggi urbani che sono presumibilmente rifrazioni di luce come l’orizzonte di Chicago che è stato visto da una distanza di 96 km. Eh si, è proprio rifranto, dicono. Ma se usi il binocolo puoi vedere completamente fino alle fondamenta degli edifici e questo è un manufatto della prospettiva e cioè che le cose più vicine all’orizzonte scompaiono prima delle cose che si trovano più lontano. Perciò lo scafo di una nave quando ti allontani sembra scomparire prima che la testa d’albero ma utilizzando un binocolo si può di nuovo osservare completamente. È proprio come una persona che si allontana, le sue scarpe, le caviglie e poi le ginocchia e il resto delle gambe sembra scomparire prima della testa… ma questo non significa che sta camminando sopra la curvatura di una sfera e lo si può dimostrare che non è il caso con un binocolo, un telescopio o macchina fotografica con uno zoom molto potente, rendendo di nuovo visibile l’interezza delle sue gambe o del fondo delle barche o delle città, completamente. Eh sì, poi divertiti guardando le facce delle persone che pensavano che solo la punta fosse visibile.

Mal: Mi vuoi forse dire che l’orizzonte di Chicago non è stato un miraggio?

Eric Dubay: No, non lo è, ti hanno mentito Mal.

Mal: E la gente non mette in dubbio queste cose. Se è un miraggio, cosa è che viene riflesso, cosa ha causato la riflessione, dov’è lo specchio, come può succedere in un deserto in cui si vede da lontano un miraggio, si pensa di vedere dell’acqua ma è soltanto il calore che emerge dalla superficie calda, ma vedere a distanza la cima della Torre Sears e chiamarlo miraggio. Sai, onestamente, mi chiedo questa gente con chi credono di avere a che fare?

Eric Dubay: Sì, e la gente dirà, “perché allora non posso vedere la cima del monte Everest da dove mi trovo”?

Perché ci hanno insegnato che la nostra vista non ha limiti, ci hanno insegnato che la stella più vicina dista a circa 40000 miliardi di km di distanza e la luce arriva da 4,22 anni luce, questo è il tempo che la luce impiega per arrivare fino a noi. Ci hanno insegnato che la nostra vista, particolarmente con l’aiuto della tecnologia, è in grado di vedere distanze infinite ma ancora, ci hanno mentito. Le stelle non sono così lontane, puoi puntare una camera con uno zoom molto potete ( 83x ottico ) verso le stelle e zumare al massimo, le stelle sono davanti ai tuoi occhi. Hanno l’aspetto di una sfera specchiata da discoteca che cambia costantemente di colore, come “elettricità acquosa”, la stessa cosa vale per i cosiddetti pianeti. I pianeti vennero sempre chiamati stelle vaganti nell’antichità perché seguono un percorso unico diverso dalle stelle e vagano nel cielo al contrario di come si comportano le stelle normali, ma se li si osserva attraverso degli strumenti, sembrano soltanto delle luci nel cielo, non di certo delle superfici solide e sferiche su cui si può atterrare come i massoni vorrebbero farci credere. Dunque, quando la gente ti chiede il perché non possono vedere l’Everest dal proprio balcone. Di nuovo, per via della prospettiva e la vista limitata, perfino con il telescopio si è in grado di vedere soltanto un po’ più lontano. La terra è piatta ma non è completamente piatta, ci sono valli e montagne e si può solo vedere fino all’orizzonte convergente con il suolo ma se usi un telescopio e “zoomi” sarai in grado di vedere un po’ più lontano. Ma a causa dell’atmosfera e il limite della prospettiva come anche a dipendenza dell’altitudine a cui ci si trova, si sarà in grado di vedere molto più lontano come per esempio da un pallone aerostatico ad alta quota a 32 km di altitudine che è il massimo di altitudine che si può raggiungere con un pallone aerostatico amatoriale, si sarà in grado di vedere per centinaia di km. Ciò ha a che fare con la prospettiva e l’altitudine a cui ci si trova, non ha niente a che fare con la curvatura della terra anche perché si può vedere chiaramente dai filmati presi da questi palloni che l’orizzonte è salito a 32 km – cosa impossibile su una sfera – ed è completamente piatto a 360 gradi. Quindi non si è in grado di vedere a centinaia di km di distanza perché si vede dietro la curvatura della sfera ma perché si ha una prospettiva maggiore per il fatto che ci si trova ad un altitudine più elevata, e se si osservasse da questa altitudine con un telescopio, forse si sarebbe in grado di vedere il Monte Everest. Nessuno ha mai provato questo esperimento. Ma per quanto riguarda il vedere le pareti di ghiaccio antartiche dal proprio balcone, no, voglio dire, la nostra vista è limitata e ci hanno mentito circa quanto lontano può viaggiare la luce; la luce non può viaggiare per migliaia di miliardi di km e le stelle non si trovano così lontane comunque.

Mal: In più ci sono una gran quantità di particelle che renderebbero impossibile vedere cosi lontano comunque. Sai, ho visto qualcuno fare questa domanda l’altro giorno… dove andò John Glenn il 20 febbraio del 1962? Quale è la spiegazione dei sostenitori della terra piatta, dove pensi sia andato? Sappiamo che orbitò intorno alla terra fatto che fu ben documentato. Dunque, sta questo a dimostrare qualcosa, il fatto che si dice che fu ben documentato e queste teorie che definiscono al 100% corrette, possono venire provate? Possiamo veramente dimostrare qualcosa al di là del nostro pianeta se non possiamo replicare un esperimento in un ambiente controllato? È proprio come l’acciaio recuperato dal World Trade Center che fu spedito in Cina, sai, certamente non c’era più niente li, quelle torri vennero polverizzate ma la bugia fu ripetuta così tanto che perfino io iniziai a crederci. E quando ebbi la dottoressa Judy come ospite nel mio show le chiesi: “E l’acciaio che hanno spedito in Cina?” Questo è qualcosa che mi fu detto e a cui credevo e quello che dissero i media ma questo non vuol dire che sia vero, che sia un fatto.

Eric Dubay: Esattamente. Sono sempre a corto di evidenze e prove fisiche effettive. Per esempio, se si chiede alla NASA, “ehi potremmo dare una occhiata ai dati telemetrici del razzo e dello shuttle che presumibilmente vi portò sulla luna e indietro?” Possiamo vederne i resti? Eh, li abbiamo persi. Oh, veramente, che peccato. E il filmato originale dell’allunaggio, potete mostrarcelo in modo che possiamo verificare l’autenticità di questo progetto che costò 30 miliardi di dollari e che faceste ritorno con delle immagini spettrali in bianco e nero veramente terribili di una registrazione di una registrazione che le agenzie furono costrette a fare? Possiamo vedere l’originale che nessuno ha visto mai? Ci scusi ma abbiamo perso anche questo. Oh, avete perso anche questo. Ehi, abbiamo ucciso Osama Bin Laden. Veramente, possiamo vedere il corpo di questa persona che chi ha trascinato in Iraq e Afghanistan e che ha causato tutte queste guerre? Eh, l’abbiamo scaricato nell’oceano, ci scusi. Sono veramente a corto di prove fisiche perché quando crei una storia non puoi avere delle prove fisiche, non pensi? Puoi solo avere le cosiddette prove, puoi solo avere delle fabbricazioni di evidenze.

Se si studia la teoria evolutiva, la cosiddetta scimmia o le cosiddette forme di vita umanoidi transitorie o i dinosauri e le prove che ti danno per provare questa teoria… vere ossa di dinosauro? Le vere ossa di dinosauro le teniamo sotto chiave in modo che nessuno potrà mai vederle o ha mai visto. Al posto delle ossa vere mostriamo delle riproduzioni che pero assicuriamo al pubblico che si tratta di una esatta riproduzione delle ossa originali che nessuno ha mai visto. Ma sono ci sono. E per quanto riguarda Lucy e l’uomo di Neanderthal e tutte queste altre presunte specie transitorie? Eh, ci scusi, ma sono ossa di scimmia mescolate ad ossa umane e sono 150 anni che lo facciamo, venendo esposti regolarmente come truffatori ma continuiamo a farlo e usare la tecnica della grande bugia, ripetendo e ripetendo la stessa bugia anche se ogni prova o evidenza è stata esposta come una truffa senza senso, la gente inizierà a crederci, soltanto per via dalla ripetuta propaganda.

Perciò consiglio ai ricercatori della verità di porre domande e di cercare prove fisiche. Del tipo, oh, gli alieni. Ah si, mi puoi mostrare prove fisiche di un alieno? Niente. Ma quanta gente ha affermato di avere contattato gli alieni e tutto il resto? Saranno milioni. Prove fisiche? Nessuna. È su questo tipo di evidenze fisiche su cui dobbiamo basare le nostre ricerche e per quanto riguarda la terra piatta, ce ne sono tantissime.

Nel mio libro 200 prove che la terra non è una sfera rotante ne ho fornite, come dice il titolo, 200, per via del fatto che William Carpenter arrivò a 100 prove negli anni 800 e io ho voluto raddoppiare questo numero. Qualcun altro può raddoppiare il numero di prove che ho fornito io? Quando si ha a che fare con la verità si può raggiungere il maggior numero di prove e evidenze possibili e fare esperimenti, e per provare che la terra non è in movimento ed è piatta ce ne sono moltissime. Questo è il motivo per cui non vogliono che la gente usi questo tipo di metodo di ricerca, vogliono fare credere alla gente teorie che non si posso provare basate su testimonianze, non vogliono che la gente faccia della vera scienza e veri esperimenti perché così facendo si accorgerebbero subito che si tratta di delle truffe.

Mal: Ahahahha… rido perché ho ripetuto più volte durante gli anni che mia moglie è sintonizzata su una lunghezza d’onda completamente diversa per quanto riguarda queste cose. Come il capitano giorni fa a cui ho fatto la domanda, mia moglie sapeva il perché l’ho fatta, e ha fatto “ruotare gli occhi” per esprimere esasperazione… o per esempio quando io, mia moglie e mia figlia ci recammo, qualche mese dopo che facemmo un intervista in cui discutemmo i dinosauri, tema che mi piacerebbe trattare più in avanti in questa intervista, al museo d’arte e storia naturale di New York, mi sembra lo scorso ottobre o novembre. Chiesi a due sovrintendenti in loro presenza: “le ossa che e gli scheletri che esponete sono veri?” Perché hanno in esposizione molti dinosauri dalle enormi dimensioni. E mia moglie mi disse, ma come osi fare questa domanda, certo che sono veri, guardali. E i sovraintendenti risposero: No, nessuno scheletro è vero, quelle sono, come ha detto, delle riproduzioni. Allora chiesi, “quale è la ragione, perché non esponete i veri scheletri?” “Eh, sa è per via degli elementi, non vogliamo che la gente li tocchi.” Ma il fatto è che non si possono toccare visto che c’è un ricinto attorno. “È per evitare che perdano di valore storico, dobbiamo tenerle da qualche parte”. E penso dove cavolo si trovano queste enormi ossa, dov’è il magazzino, dove si trovano le ossa vere, mi piacerebbe darci un occhiata. La domanda che ti pongo è, posseggono vere ossa di dinosauro?

Eric Dubay: No, voglio dire, perfino gli studenti di paleontologia di lunga data affermano di aver cercato di chiarire a riguardo di queste cose ma visto che erano critici verso il “sistema” non è stato loro permesso di vederle. Fondamentalmente, sembra che a meno che uno non sia indottrinato abbastanza o a meno che non si faccia parte di delle società segrete in cui viene istruito sulla cosa o non sarà in grado di arrivare agli alti livelli. Quindi hai in mente gente come Neil deGrasse Tyson, sa che la terra è piatta e stazionaria, è un massone e fa un lavoro, un lavoro da attore, in cui propaga questo inganno. La gente di alto livello che gestisce la truffa dei dinosauri si comportano nello stesso modo, sanno che i dinosauri non esistono. Ma le ossa, presumibilmente le ossa reali sono tenute da qualche parte ma a noi mostrano solo riproduzioni. Se veramente esistessero delle ossa reali avrebbero potuto metterle dietro, non so, un vetro massiccio a prova di proiettili o non so che altro ma mostrateci le vere ossa. No, neanche una, non possono farlo.

Mal: Ma ci mostrano dei pezzi di legna pietrificati. Voglio dire, hai in mente le rocce lunari?

Eric Dubay: Proprio così che poi è saltato fuori che fossero dei falsi. Queste rocce dalla luna che Neil Armstrong e Buzz Aldrin diedero a musei di tutto il mondo sono state recentemente studiate ed è saltato fuori che si tratta di semplice legna pietrificata che è stata raccolta da qualche parte. Dunque, sì, queste cose sono state esposte come imbrogli completi ma il pubblico viene ancora ingannato da cose come le esposizioni di museo di ossa false in modo da farci credere che siamo evoluti da dei rettili giganti. Quello che i dinosauri fanno per gli evoluzionisti è fornire l’anello mancante tra le lucertole, i pesci e altri animali non volatili a delle lucertole volanti e poi i rettili che si trasformano in mammiferi. Quindi hanno questi collegamenti nella presunta catena evolutiva per cui non avevano risposte false prima e di cui dovevano accontentarsi. Sai, dicono che il Big Bang è avvenuto e tutto è venuto fuori dal nulla, tutto è venuto dal nulla e per nessuna ragione a causa della gravità, il loro Dio, e poi tutte queste esplosioni che, sai, a differenza della maggior parte delle esplosioni che distruggono le cose questa esplosione creò, creò tutto in qualche modo dal niente. Quindi avvenne un’esplosione della creazione e poi tutti questi resti che non vengono da nessuna parte e per nessun motivo… cosa sono questi rottami, che cosa è che tutto questo? Penso che siano gli elementi più leggeri, l’idrogeno, l’elio, giusto? E poi in qualche modo si formano gli elementi più pesanti ed elementi e oggetti più pesanti e grandi ancora finché iniziano a girarsi intorno e diventano questi planetoidi privi di vita. E poi in qualche modo l’acqua si forma permettendo la formazioni di altri elementi ancora e per finire, con un intricato miscuglio di tutti questi elementi, la coscienza, la vita e l’intelligenza in qualche modo si sono create. E poi sono apparse le prime forme di vita e hanno iniziato a riprodursi, c’erano due esemplari e in qualche modo hanno avuto sesso dopo essersi contemporaneamente manifestati presumo, poi la riproduzione sessuale iniziò e la specie iniziò a cambiare.

Mal: E c’erano due maschi che si riproducono, com’è possibile?

Eric Dubay: Esatto, com’è è possibile che due di qualcosa si siano manifestati, o uno, non possono spiegarlo ma ignorano questa parte della teoria nel libro e sperano che la gente non ponga domande. Poi ci sono gli organismi multicellulari e poi è… è un pesce che vive nell’acqua e poi pesci che in un qualche modo strisciano fuori dall’acqua senza morire, come ogni pesce che si è mai visto uscire dall’acqua, ma questo in qualche modo sopravvive, subisce una transizione dalle branchie ai polmoni e poi in un qualche modo si accoppia… i figli vivranno, sono stati trasformati magicamente in pesci in grado di respirare aria come gli anfibi. Poi gli anfibi si trasformano in rettili e poi, dobbiamo farli volare, giusto?! Qui entrano in gioco i dinosauri, lo Pterandon volante, Pterodactyl, ci piace questa parola, terra, terra significa il mondo su cui ci hanno mentito. Dunque ora abbiamo un dinosauro volante e poi dinosauri con le piume, cosa che usano per cercare di convincerti sul fatto che le piume sono prove fossili di 65 milioni di anni fa e che adesso quindi abbiamo la prova che i dinosauri furono l’anello evolutivo mancante per gli uccelli piumati. E ancora, queste teorie sono state esposte come truffe, non entro nei dettagli qui. A questo punto improvvisamente un meteorite cade sulla terra e cosa fa, oltre a rafforzare la loro teoria assurda sulla sfera rotante e un universo infinito, fa sparire tutti questi dinosauri che presumibilmente esistettero ma gli scarafaggi, le rane, le lucertole e tutte le altre forme di vita sopravvissero ed esistono ancora oggi. Queste forme di vita sono state in grado di sopravvivere all’impatto del meteorite ma in un qualche modo tutte queste lucertole giganti ridicole che cadrebbero sotto il proprio peso e le cui ossa non potrebbero mai sostenere una struttura così massiccia, sono estinti e scomparsi eccetto per alcune ossa che i paleontologi trovano ogni tanto, non gente normale, non gente ordinaria che le trova per migliaia e migliaia di anni, no soltanto parti interessate durante gli scorsi centocinquanta anni. Il primo osso di dinosauro fu scoperto poco dopo che l’idea dell’evoluzione fosse introdotta. Quindi è soltanto qualcosa di conveniente, questi dinosauri e tutte queste forme transitorie presunte, l’uomo-scimmia, l’uomo-umano e tutte queste assurdità servono soltanto per fare sembrare plausibili le loro teorie evolutive, e ne fabbricano addirittura le prove per convincerti. Ma quando si investiga le prove fisiche effettive su queste forme transitorie e la storia dell’adattamento delle specie… è mai esistita una specie che si è trasformata in un altra, la macroevoluzione? No, nessuna prova che tutto ciò sia avvenuto. La microevoluzione e cioè adattamenti minori entro delle specie, sicuramente, ma questa teoria in cui cercano di convincerti che ogni specie si è evoluta da tutto il resto dal nulla e da un esplosione, il Big Bang, è assurda.

Quindi cercano di farti credere che tutta la diversità, la bellezza, le connessioni armoniose sorprendenti che si trovano in natura e nel mondo naturale, l’intelligenza e tutto quello che esiste in un qualche modo è apparso dal nulla e per nessuna ragione da un’esplosione che creò tutto per poi evolvere per nessuna ragione e infine avere forme di vita intelligenti, la coscienza, l’intelligenza, la bellezza e tutta questa diversità che abbiamo, soltanto per coincidenza, è qualcosa che è successo per caso. Dunque, che effetto ha tutto ciò? È una cosmologia ateistica nichilista che ti fa apparire un granello di polvere, rende Dio irrilevante o addirittura impossibile, fa di te un incidente senza senso e privo di scopo creato da un esplosione che è avvenuta per caso. Quindi, come vive una persona che crede in questo tipo di cosmologia?! Beh, si gira tutto intorno a me, non c’è niente che conta veramente, quindi posso pensare solo a divertirmi, fare quello che voglio della mia vita e darmi al consumismo. Sai, e questo è esattamente il modo in cui la società è strutturata e il modo in cui la gente che controlla la società, e che cerca di rifilarci questi miti da secoli, vuole che sia. Questo è il motivo per cui la pensi in questo modo e che ti comporti in questo modo, questo è il motivo per cui ti fai beffa delle persone che sanno di essere state progettate e create intelligentemente da un progettatore intelligente ed proprio per questo che ti beffi della gente che sa che ci troviamo su una terra immobile e piatta e ridi di cuore pensando di sapere tutto meglio perché hai visto delle immagini CGI e creduto a quel tipo, Neil deGrasse Tyson.

Mal: E la gente mi dice spesso: ”Mal, quindi se non sei religioso significa che sei ateo.” La risposta è assolutamente no.

Non sono mai stato un ateo e sì ho abbandonato la religione organizzata molto tempo fa perché non penso che debbano avere un ruolo nel mio cammino verso l’illuminazione. Ma essenzialmente, quello che Eric dice è l’equivalente di lanciare un gesso su una lavagna e aspettarsi che la parola Dio si materializzi. Penso comunque che sia più probabile di quello che dicono loro. Osservando le specie, osservando le forme di vita intelligenti e tutto quello che ci circonda e arrivare alla conclusione che sia tutto il prodotto di un’esplosione. Non riesco a concepire qualcosa del genere e quindi penso che si, cercano di farci credere che siamo degli schiavi insignificanti che non hanno nessuna speranza in modo che possiamo soltanto andare a lavorare e essere troppo occupati per fare domande.

Ma ho un altra domanda. Probabilmente a una distanza di più o meno mezz’ora da dove mi trovo c’è un grande cratere chiamato Pinacate che è considerato dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità e importante quanto Machu Picchu in Perù. Non molta gente ne è al corrente ma questo è il cratere o come lo volete chiamare – se è un meteorite che lo formò o meno – che gli “astronauti” dell’Apollo 11 usarono per le simulazioni ed esercitazioni prima della missione sulla Luna. Questi crateri, o che sembrano dei crateri, che cosa sono loro allora?

Eric Dubay: Dunque ci sono questi crateri che sono buchi nella terra a forma di boccia con una sorta di orlo formato dalla terra intorno, quindi sì, potrebbe sembrare qualcosa causato da un impatto, qualcosa caduto dal cielo. Potrebbe trattarsi anche di qualcosa causato da sottoterra, come una bolla di gas per esempio che uscendo in superficie avrebbe potuto creare una simile forma. Un fenomeno provocato da qualcosa sottoterra.

Mal: Come una dolina?

Eric Dubay: Come una dolina.

Se fosse un cratere creato da una roccia gigante di fuoco caduta dallo spazio cosmico la roccia che l’ha causato dovrebbe trovarsi ancora lì. Se è una roccia che ha causato questa grande depressione ci dovrebbero essere resti enormi dappertutto. Ma nessuno di questi presunti crateri mostrano questa caratteristica. Del tipo una palla gigante dentro un buco o perfino cocci giganteschi che possiamo mettere assieme per poi giungere alla conclusione che si tratti di un meteorite, no solo piccoli pezzi come le rocce lunari. Lo stesso vale per i crateri visibili sulla luna, se si osserva la luna con un telescopio si possono notare dei segni simili a dei crateri ma penso che sia una conclusione troppo avventata di credere che siano dei crateri formati durante collisioni di meteoriti. Voglio dire che questa è soltanto una spiegazione che ci è stata data, una spiegazione plausibile ma non c’è nessuna prova fisica. Nessuno mai ha visto una roccia cadere dal cielo e scontrarsi con la terra provocando un’esplosione enorme e lasciando poi i resti della roccia sul posto in modo da potere verificare che sia stato causato – il cratere – da un meteorite venuto dallo spazio. Non esistono prove, non abbiamo quel genere di prove fisiche per dimostrare che i meteoriti esistano.

Mal: Ma allora cosa sono quelle luci che cadono dal cielo come è successo in Russia alcuni anni fa o in Arizona alcune settimane fa?

Eric Dubay: Le stelle cadenti, come ho detto, non sono superfici solide quindi quando si vede una stella cadente nel cielo è semplicemente quello, una luce che viaggia da un punto a un altro. È semplicemente una luce e non una roccia che vaga nello spazio cosmico.

Mal: Sì ma io intendo quelli caduti in Russia che causarono danni e finestre rotte, e che si è sentita come un’esplosione?

Eric Dubay: Ah, OK. E poi ci sono questi meteoriti che si possono vedere per lo più Russia ripresi da camere amatoriali, sembrano delle sfere di fuoco e hanno perfino fatto a pezzi delle finestre. Questi penso che siano una sorta di progetto militare, un arma che sparano per farci credere che i meteoriti esistono, anche per via del fatto che cadono sempre con lo stesso angolo di inclinazione come se fossero stati sparati da un aereo. Se i meteoriti esistessero veramente e la terra fosse una sfera ruotante le meteore dovrebbero cadere da ogni singola direzione possibile e non sempre da esattamente la stessa inclinazione. Ci dovrebbero essere dei meteoriti che cadono in modo diagonale, a 90 gradi, e altri che cadono in senso più orizzontale e da ogni possibile direzione e angolazione. Quindi sono abbastanza scettico per quanto riguarda i meteoriti, gli asteroidi o qualsiasi cosa che affermano che ci orbiti intorno e che causò la distruzione dei dinosauri, il loro altro mito, gli piace usare i loro miti in congiunzione.

Mal: Ancora due domande, scusami, finisci pure quello che stavi per dire…

Eric Dubay: Dunque, riguardo ai meteoriti russi tenderei a pensare che quelli sono una sorta di esperimento militare, una sorta di arma o qualcosa del genere perché non li vedi mai in tutto il mondo, potrebbe essere qualcosa a cui stanno lavorando. I crateri, non sono sicuro sul cosa li abbia formati, ma nessuno ha mai visto o può provare che siano stati creati da delle rocce cadute dal cielo. E riguardo alle stelle cadenti che dicono che sono delle comete… delle formazioni di roccia e di asteroidi che ci orbitano intorno. Ma se ci troviamo su una sfera ruotante che orbita intorno al sole, che a sua volta orbita intorno alla galassia e tutti questi movimenti come è possibile questa regolarità nelle rivoluzioni in una cosmologia simile. Se la terra fosse in movimento, con tutti questi movimenti, non dovremmo avere mai le stesse comete nella regione, farebbe molto più senso in una cosmologia geocentrica dove tutto nei cieli ci gira intorno in modo che le comete potessero ritornare regolarmente come per esempio la cometa di Haley.

Mal: E l’evento di Tunguska nel 1908 in Russia cosa pensi l’abbia causato?

Eric Dubay: Si tratta del presunto teletrasporto? Ah no, quello era l’esperimento Philadelphia… che cosa è l’evento Tunguska?

Mal: È un evento… ci fu una grande esplosione vicino al fiume Tunguska che fondamentalmente causò un incendio che bruciò centinaia e centinaia di acri di foresta il cui bagliore della luce venne visto fino in Inghilterra.

Eric Dubay: No, non ho in mente, devo ancora investigare su questo particolare caso.

Mal: Va bene, facciamo ancora due cose prima di fare una pausa veloce. Recentemente… probabilmente hai visto queste immagini di Marte che qualcuno mi ha fatto notare, il Rover di Marte in Groenlandia che Google mostra. Come possiamo sapere che se Marte veramente esiste, ci sia un Rover lì? Ma adesso che ho visto queste immagini del Rover in Groenlandia che sembrano identiche a quelle di Marte. Come possiamo sapere che questi Rover non si trovino in effetti da qualche parte nel deserto della California o della Groenlandia o da qualche altra parte sulla terra?

Eric Dubay: Esattamente. Il paesaggio marziano assomiglia incredibilmente alle colline dell’Arizona, dell’Australia o l’Irlanda e se sì toglie soltanto la sfumatura rossa, che è stata aggiunta in Photoshop, si vedrà che assomiglia esattamente a un luogo sulla terra e che gli effetti sono stati aggiunti per fare sembrare le immagini del genere più alieno. E tutte le immagini prese dal Rover di Marte, voglio dire, alcune sono animazioni e non dei video. I filmati sono stati fatti tutti qui sulla terra come anche quelli dell’allunaggio. Puoi vedere che usano esattamente gli stessi sfondi più e più volte sia in missioni diverse che durante le stesse missioni in cui affermano di essere a 8 km di distanza da dove si trovavano il giorno prima. Ma se si analizzano le montagne e le colline tutto intorno corrispondo esattamente, fatto che dimostra che il filmato è stato fatto in uno studio televisivo relativamente piccolo in cui viene ripreso da diverse angolazioni e distanze per creare l’illusione che hanno coperto grandi distanze sulla luna. Ma di nuovo con il terzo occhio e una qualche prova fisica… comparando gli angoli e le cime delle montagne e delle colline, coincidono esattamente. Proprio come la gravità sulla luna che è presumibilmente un sesto della gravità – falsa – qui sulla terra e che fa muovere gli astronauti in quel modo lento ma se si raddoppia la velocità si potrà osservare che sono in gravità/atmosfera normale e saltellano di fronte al loro piccolo veicolo con cui spostandosi fanno alzare la polvere, esattamente quello che succederebbe sulla terra. Hanno rallentato il filmato in post produzione in modo da farlo sembrare più alieno, di nuovo, proprio come la tinta rossa aggiunta nelle fotografie di Marte. Quindi è tutta roba da Hollywood… hai in mente quel marziano che stanno per mandare su Marte, hanno trovato l’acqua su Marte, c’è una piramide su Marte e c’è una faccia su Marte. Sì facce e piramidi create e aggiunte con Photoshop. Richard Hoagland fa delle affermazioni sulla CNN e la gente li crede perché si suppone sia un insider della NASA.

Mal: Esatto!

Eric Dubay: Questo è il modo in cui si rende la propaganda attrattiva. Fai saltare fuori tutte queste presunte spie trasformandole in eroi le quali espongono queste informazioni di cui solo loro sono in possesso, OK? E sono proprio questo tipo di spie che i complottisti amano così tanto. “Amiamo una buona spia e pensiamo che quello che dice sia la verità effettiva e la prova”. Ma quello che voglio dire è che dobbiamo prendere le distanze da questo tipo di dicerie che questi presunti esperti mettono in circolazione, con informazioni che solo loro hanno e che solo loro possono confermare, questa è una diceria. Non importa quanto esperto sia chi la fa. Abbiamo bisogno di prove tangibili fisiche che possiamo toccare, ed è proprio per questo motivo che questo tipo di sapientoni, questo tipo di guru insider delle cospirazioni, queste spie, non vogliono che la verità sulla terra piatta salti fuori. Perché in quel caso puoi verificare da solo che le loro teorie sono delle sciocchezze. Non vogliono assolutamente che questa verità venga rivelata. È proprio per questo motivo che il movimento è così pieno di Trolls e Shills e di sciocchezze come la Flat Earth Society e altri falsi sostenitori della terra piatta che danno argomenti falsi per fare sembrare la teoria della terra piatta impalpabile alla gente o addirittura ridicola, oppure di fare credere che sia qualcosa sul cui non vale la pena discutere e fare ricerche. Pensarla come ne abbiamo parlato in precedenza: “che importanza ha di che forma è la terra comunque”. Se siete stati in ascolto la scorsa ora potrete avere capito che invece è molto importante, è un mito enorme quello – sul chi siamo, dove siamo ecc. – con cui siamo stati indottrinati e quando questo mito cade, una nuova visione del mondo diventa chiaramente visibile che ci mostra che siamo stati intelligentemente creati per essere in questo modo come anche la terra, è ovvio. Ti hanno allontanato da questa verità e spinto a credere a delle assurdità come il pensare che tutto si è creato dal nulla per nessuna ragione. Hai chiuso i tuoi occhi alla realtà e hai ascoltato i massoni, capisci, questo è quello che è successo.

Mal: Quando penso alla citazione di Lenin: “Il miglior modo per controllare l’opposizione è quello di condurla noi stessi.”

Dunque, insisto con la metafora del confronto con il 9/11, vedi in TV, nei media controllati, certi personaggi discutere sul fatto che si trattava di una demolizione controllata… bla, bla, bla. Ci sono queste opposizioni controllate fuorvianti a cui viene permesso di parlare. Ma quelli che fanno sul serio come la dottoressa Judy che ha fatto un ottimo lavoro, non si vedranno mai nei media controllati; perché questo è il lavoro scientifico di qualcuno con triplo PhD in costruzioni meccaniche con interferometria che è proprio quel genere di persone che si vorrebbero avere per analizzare quello che avvenne.

Tutti dicono che vogliono una nuova indagine scientifica. Bene, è già stata fatta ma nessuno vuole ascoltare. Dai, ancora un punto prima di prendere una pausa, è di Eric dal Daily Mail: “Il 30 ottobre 2015 un volo di una compagnia aerea cinese atterrò ad Anchorage Alaska con un passeggero in più visto che una madre diede la nascita a una piccola bambina più di otto settimane prima del dovuto. Il volo Baly/Los Angeles fu costretto a fare un atterraggio di fortuna giovedì dopo che a un passeggero si ruppero le acque durante il viaggio. Quindi, gente, liberatevi dal globo e vedrete che è impossibile che Anchorage Alaska si trovasse lungo l’itinerario da percorrere e che sarebbe invece stato molto più vicino continuare verso Los Angeles o atterrare a Honolulu. Sulla mappa della terra piatta invece fa senso, basta vedere la bandiera dell’ONU per capire che l’Alaska è molto vicina all’itinerario da percorrere.

Eric se qualcuno volesse approfondire dove si possono trovare più informazioni e dove si possono comprare i tuoi libri?

Eric Dubay: Visitate il mio sito, www.atlanteanconspiracy.com o il forum della società internazionale per la ricerca della terra piatta (IFERS), ifers.123.st. I miei libri sono disponibili su lulu.com come anche su Amazon e siti simili. Si dovrebbero trovare tutte le informazioni tra i collegamenti delle fonti menzionate.

Ottimo ragazzi. Eric Dubay, direttamente da Bankhog in Thailandia, sarà con noi per un altra ora. Sono Mal Fabregas e state ascoltando veritasradio. Non andate da nessuna parte.